Viti a sfere

Umbra impiega sistemi di calcolo e utilizza materiali all’avanguardia per assicurare che tutti i componenti delle viti a ricircolo di sfere siano in grado di durare per la vita richiesta e sopportare le più difficili condizioni ambientali e di carico che si incontrano in applicazioni di aviazione commerciali e militari.

L’introduzione del Cronidur-30, un acciaio inossidabile ad elevato contenuto di azoto, usato insieme alla rivoluzionaria architettura a sfere alternate (sfera caricata in nitruro di silicio e sfera oziosa in acciaio), ha praticamente eliminato la corrosione e l’usura prematura nelle viti a ricircolo di sfere per applicazioni aerospaziali.

Umbra impiega sistemi di calcolo e utilizza materiali all’avanguardia per assicurare che tutti i componenti delle viti a ricircolo di sfere siano in grado di durare per la vita richiesta e sopportare le più difficili condizioni ambientali e di carico che si incontrano in applicazioni di aviazione commerciali e militari.

L’introduzione del Cronidur-30, un acciaio inossidabile ad elevato contenuto di azoto, usato insieme alla rivoluzionaria architettura a sfere alternate (sfera caricata in nitruro di silicio e sfera oziosa in acciaio), ha praticamente eliminato la corrosione e l’usura prematura nelle viti a ricircolo di sfere per applicazioni aerospaziali.

Prima di questo singolare accoppiamento tra acciaio inossidabile e nitruro di silicio, le tradizionali viti a ricircolo di sfere aerospaziali, in materiali non inossidabili e che usavano sfere in acciaio a pieno riempimento, erano soggette a corrosione, seppur protette con riporti galvanici, ed ad un’usura precoce con più sostituzioni di componenti e revisioni durante la vita dell’aeromobile. Usando acciaio inossidabile Cronidur-30 e sfere in nitruro di silicio, le viti a ricircolo di sfere UmbraGroup godono di un tasso di usura estremamente basso e allo stesso tempo sostengono carichi molto alti.

Questi vantaggi hanno permesso l’uso delle viti a ricircolo di sfere Umbra nell’attuazione degli ipersostentatori dell’ala e dello stabilizzatore orizzontale, nei sistemi di frenatura delle ruote e negli inversori di spinta dei motori. Il risultato è che le viti a ricircolo di sfere della Umbra rendono i sistemi in cui sono impiegate più affidabili e robusti e riducono i costi totali del ciclo di vita del prodotto – un enorme vantaggio economico per i proprietari e gli operatori di aeroplani. 

Condividi